All’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento un prelievo multiorgano “a cuore fermo” effettuato su una persona deceduta per arresto cardiocircolatorio.

Il servizio di Cristina Arcuri.