Il rapporto tra Ubi e i territori è stato al centro di un incontro tra i vertici aziendali e i giornalisti. Durante la conferenza stampa si è parlato anche dell’offerta pubblica di scambio che Intesa Sanpaolo ha lanciato su UBI nelle scorse settimane, che si concluderà il prossimo 28 luglio. In caso di successo l’OPS potrebbe portare aree come Cuneo, Pavia, Bergamo, Brescia e Varese, dove UBI è particolarmente radicata, a diventare zone di presenza dominante dI BPER a cui Intesa potrebbe cedere oltre 500 filiali UBI.
abr/mrv/red