L’Unione europea ha “sottovalutato il rapporto con le case farmaceutiche” sin dall’inizio, cosa che non ha garantito una “comunicazione chiara” sui vaccini. Lo afferma l’eurodeputato del Pd Pierfrancesco Majorino.
alp/trg